Tesla Model S (2017) | Perché comprarla… e perché no



L’elettrica è l’auto del futuro. Non si sa tra quanti anni e non è ancora chiaro quali e quanti interventi infrastrutturali saranno necessari, ma è ormai assodato che la maggior parte dei nostri spostamenti privati – almeno in città – sarà mosso dall’energia accumulata nelle batterie. Una certezza che Tesla, proprio con la Model S (il suo primo modello al 100%, dopo la Roadster, di derivazione invece dalla Lotus) ha fatto propria prima di tutti gli altri, fino a diventare sinonimo stesso di auto a emissioni zero (allo scarico, questo è da tenere sempre a mente, perché poi tutto dipende da come si ricava l’energia). [ Per saperne di più:

Iscriviti al canale:
Facebook:
Twitter:

Produzione: Edimotive

30 Replies to “Tesla Model S (2017) | Perché comprarla… e perché no”

  1. Fernando Gagliardo

    La cultura del telefonino trasposta su di un'autovettura al cubo!….praticamente un IPHONE col volante e 4 ruote!!…tu dimmi come si fa a non distrarsi co sto schermo da 20" mentre viaggi. Poi la gente si schianta per la strada!! Ah già!… ma il buon Musk ci ha già pensato con la guida autonoma, con la tesla poi ti fai un bel sonno con la musica o ti guardi la partita mentre viaggi.

  2. Manuela Avanzini

    Ha tutto quello che NON vorrei su un auto .. Guida autonoma .. peso di 2000 kg .. 5 porte .. niente cambio .. 5 metri di lunghezza.. un PC sul cruscotto… costo assurdo.. sound da aspirapolvere … meglio una bella MUSTANG 5.0 GT …ah con 160.000 euro ne comperi 4 di MUSTANG …

  3. HardStyleInVena

    Al di là dei prezzi non accessibili ai più, all'autonomia precaria e alla difficoltà di ricarica fuori casa se non si abita in grosse città ecc ecc, parlando solo del tema INQUINAMENTO ma davvero le auto elettriche sono la soluzione? Non me ne intendo e vorrei una risposta da qualche esperto, se tutti ci convertissimo all'auto elettrica, attualmente, non si osserverebbe comunque un alto grado di inquinamento??? Mi spiego meglio, al giorno d'oggi scordiamoci l'energia rinnovabile, non siamo ancora in grado per costi e tecnologia di soddisfare il fabbisogno della popolazione (parlo quantomeno dell'Italia) per cui dobbiamo affidarci a fonti che inquinano per produrre elettricità, se tutti passassimo all'auto elettrica la domanda di questa salirebbe alle stelle ergo anche l'inquinamento per produrla per cui mi chiedo: l'inquinamento risparmiato "su strada" non sarebbe recuperato nella produzione del surplus di energia richiesta? Mi domando dove stia il beneficio a questo punto. Inoltre si sa che le pile, le batterie e gli accumulatori sono tra gli inquinanti più pestiferi che conosciamo (difatti la raccolta pile si fa a parte) se ci fossero milioni di auto elettriche, per cui milioni di batterie da smaltire, non si creerebbe comunque inquinamento? Mi chiedo perciò se il gioco vale la candela, se effettivamente si inquina meno guardando il tutto molto alla larga e non concentrandosi solo sul fatto che la macchina non emette inquinanti. Mi sembra troppo limitativo pensarla così in piccolo, l'auto elettrica ha comunque una serie di problemi che il combustibile non ha, prima che sia realmente efficace dovremmo imparare a produrre energia pulita e siamo lontani anni luce!!! Dove non inquina l'auto a combustibile, lo fa l'auto elettrica e viceversa ergo non trovo migliorie. Per ora secondo me non è la soluzione green che vogliono farci credere. (Aspetto sempre un esperto che mi spieghi i dettagli, ovvio che ci avranno pensato in Tesla e affini).
    Saluti.

  4. Carlo

    Un paio di mesi fa ero alla ricerca di una nuova macchina. La scelta era tra Tesla Model S, Porsche Panamera e Maserati Ghibli S Q4. Dopo diverse prove e valutazioni, alla fine ho preso la Maserati. L'emozione che trasmette non e' comparabile a nessun altro modello. L'elettrica puo' aspettare.

  5. Catvllo Ncc

    In un epoca dove andiamo tt di fretta e dove vogliamo tt e subito quest’auto è totalmente inutile! Raccoglie invece l’eredità della vecchie Spider da weekend uso limitato e seconda macchina nel garage! Insomma solo uno sfizio per la vecchio ceto medio!

  6. expl44

    non è un aereo o una nave.. Le strade sono una giungla rispetto il cielo e il mare. Come si può affidare la propria vita a un microprocessore? Per non parlare di quella degli altri.. Ci sono un infinità di cose che dovrebbe percepire e valutare.. Buche per esempio, più o meno profonde, più o meno visibili, magari piene d'acqua… Cani, gatti, ricci.. E le intenzioni degli altri? Li vede in faccia gli altri conducenti? Può riconoscere un cenno di un altro conducente? Per non parlare del fatto che è silenziosa.. ok gli adulti, ma un bambino che è sicuramente meno smaliziato.. se non la sente arrivare? In America una ha scambiato un camion bianco (fermo) per il cielo, e l'ha centrato uccidendo il conducente.. Non ce n'era proprio bisogno di questo. Spero proprio che alla fine non se ne faccia nulla

  7. klugrhcp

    l'elettricità è prodotta per oltre 85% da fonti non rinnovabili e da quanto ho compreso produrre un pacco di batteria testa produce tanta Co2 quanto percorrere 200'000 km con motore benzina da 180 CV. Il futuro sarà elettrico? Forse, ma siamo ben lontani dalla mobilità ecologica.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *