Nissan Leaf | Un’elettrica adulta e non più fumettosa



Cresce Nissan Leaf, e si migliora: nelle linee, nella tecnologia, offrendo un propulsore elettrico notevole e tecnologie all’avanguardia. La nuova Nissan Leaf è oggi una vettura adulta, pronta, e capace di emettere zero grammi di CO2 per chilometro percorso. Ecco la prova dei nostri @galebordons

Iscriviti per vedere tutti i video di Automoto.it

Automoto.it

________________

I nostri Social:

Facebook

Twitter

Google+

Instagram

24 Replies to “Nissan Leaf | Un’elettrica adulta e non più fumettosa”

  1. Samir Bisaro

    La mia prossima auto sarà sicuramente elettrica soprattutto contando il fatto che 1) costano sempre di meno e addirittura tra un anno massimo due arriveranno modelli da 10.000 euro come la Renault K-ZE 2)Lo stato di dá un incentivo di ben 6000 euro.

  2. Fabio Curti

    Io credo che se facessero city car elettriche a costi contenuti con autonomie di 100 – 150 km si darebbe un buon impulso alla vendita ed alla produzione di batterie e si abbatterebbero più velocemente i costi. Inutile fare auto costose con evidenti disagi per i lunghi viaggi soprattutto in Italia con il risultato che ne vendono un numero ridicolo. È lampante che le case automobilistiche non vogliono che il mercato si sviluppi velocemente andrebbero in crisi per rifare ex novo le linee di produzione.

  3. Paolo Bernardi

    io mi domando perchè tutta sta fretta enorme per mettere su strada auto simili che come tecnologia non servono a nulla se non a farti perdere tempo e denaro in un Paese che non investe nulla in questo settore.
    Forse tra un decennio le cose miglioreranno con l'avvento di capacità di batterie e tempi di ricarica dimezzati se non ridotti ad un terzo.
    Ma per ora l'elettrico è la più grande porcata ed errore che un paese possa fare nell'auto.
    Metano? No vero?
    Gpl? Schifo…
    Motori benzina ed elettrici? No quelli no perchè i signori vogliono il green over green! Bravi, andiamo tutti di auto elettriche. 200km e fermi 1/3 ore minimo per farne altri, pregando di aver le colonnine in città.
    Fuori città? carichiamo con impianti da 3KW e siamo apposto!
    No no e no.
    Elettrico ora come ora, in questo Paese è troppo penalizzato e senza senso alcuno.
    Ma se sti malati ecochic lo vogliono che lo prendano loro.
    40 mila euro per fare 150km e poi 30 minuti per farne altri e così via.
    Ci vediamo tra 10 anni va. Che imporranno tutte le auto elettriche e l'inquinamento resterà tale e quale ai livelli peggiori mai registrati.

  4. Synergo

    Bella soluzione l'elettrico… ma mi pare che tutti i prodotti in commercio siano ancora troppo di nicchia e ci siano davvero molti compromessi da accettare visti i prezzi di acquisto,dal pianale alto ai tempi di ricarica (fast charge o no,l'utente medio non aspetta 40 minuti per fare un pieno)

  5. Juke 97

    Se iniziano a regalarle via a 15 mila euro (che comunque so tanti soldi) ci si può anche fare un pensierino ma spendere 33mila euro per una macchina a batteria mi pare esagerato

  6. Matt Hardy

    Ma se quando si surriscalda in ricarica diminuisce la velocità di ricarica, se si surriscalda in autostrada ai 130/140kh/h (che praticamente è a limitatore) taglia potenza?

  7. alefi82

    Per vedere quanto il rapidgate sia solo teorico guardate i video di Bjorn Nyland, poi ci direte, è un non problema se sto sempre in città o se ricarico alle colonnine in AC ma se si fa un viaggio in autostrada con ricariche fast esiste eccome, certo non è la fine del mondo ma ci metti molto più tempo per arrivare a destinazione…
    Poi perchè avete fatto la prova in centro a Milano nel traffico? Opinione personale avrei preferito di gran lunga il tragitto classico, in fondo come dite anche voi è una macchina completa e che non è relegata alla sola città

  8. Fabio Pignatelli

    Domanda magari stupida ma che mi sono sempre posto: ma se io ho il line assist attivo magari in autostrada e vengono fatte delle linee nuove per un cantiere perché magari mi chiudono la corsia di sorpasso, il sistema quali linee legge? Perché se c'è una piega da fare anche solo leggermente verso destra ma il sistema riconosce le vecchie linee vado a sbattere nel cantiere? Cioè come si comporta la macchina?

  9. Maurizio Di Lauro

    Secondo me ste macchine le dovrebbero vendere a tecnologia pronta. Non c!i siamo ancora. E i costi? I tempi di ricarica? Non ci siamo assolutamente. Io auspico sinceramente una diffusione più massiccia del metano o al limite dell'idrogeno. E anche lì………

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *