Nissan Leaf 40 kWh: recensione e prova auto elettrica 2018



Con la generazione 2018 Nissan ha lanciato un chiaro messaggio: Nissan Leaf 2018 è l’elettrica che vi potete – più o meno – permettere e che già oggi può iniziare a farvi guidare elettrico. In più è l’auto della tecnologia alla portata di tutti: vi da ProPilot e parcheggio automatico, guarda al futuro con la predisposizione al Vehicle to Grid (V2G) e altro ancora.

Leaf ci propone uno dei motori più potenti nel segmento, con 150 cavalli elettrici e 320 Nm di coppia da 0 a 3.380 giri: risposta istantanea al pedale per un’auto che al semaforo si lascia tutti dietro.

ePedal cambia il modo di guidare se scegliete di farlo ed è davvero in grado di farvi rinunciare al freno nella maggiorparte delle situazioni, accompagnato poi dal sistema di mantenimanto dell’auto in salita e in discesa.

In autostrada con il climatizzatore costretto a compensare un delta di temperatura notevole si percorrono 200 chilometri con una carica. Sempre con il climatizzatore, in città 240 chilometri sono alla portata di tutti. Spegnendo il clima, nell’utilizzo misto con tangenziali spesso trafficate e guida cittadina, si riescono a raggiungere i 270/280 chilometri di autonomia, fino a punte di 320 km che vengono superate nei casi più virtuosi.

Il caricatore di bordo in corrente alternata è un monofase che arriva a massimo 6.6 kW e il CHAdeMO promette fino a 50 kW

⇩ ARTICOLO ⇩

⇩LIVE BATTERIA⇩

⇩ ISCRIVITI ADESSO ⇩

⇩ SOCIAL NETWORK ⇩
Facebook ►
Twitter ►
Telegram ►
Instagram ►

35 Replies to “Nissan Leaf 40 kWh: recensione e prova auto elettrica 2018”

  1. rori1957

    La lentezza (relativa..) della Fast charge nn credo possa da sola sconsigliarne l'acquisto anke xké Leaf è l'elettrica più collaudata e forse tutt'oggi UNICO progetto NATO x l'elettrico👍⚡

  2. Luca C.

    Bella recensione bravo ! L ho provata una delusione .. mi tengo la mia fiesta st line 1000 da 140 hp… sarà il peso che si sente proprio…ma mi sembra ferma… dai due accelerate per magari un sorpasso e con 10 km ne hai 40 in meno di autonomia.. poi con l ansia da autonomia sarà una buona candidata per essere quella che fa da tappo da ..superare ..voglio vedere poi dopo 4/5 anni chi la compra usata ? Già adesso chi comprerebbe mai la prima versione? Non ci siamo proprio.. conosco chi la ha dovuta svendere per ricomprare una macchina VERA a benzina … auguri ai pionieri …

  3. Samir Bisaro

    La mia prossima auto sarà sicuramente elettrica soprattutto contando il fatto che 1) costano sempre di meno e addirittura tra un anno massimo due arriveranno modelli da 10.000 euro come la Renault K-ZE 2)Lo stato di dá un incentivo di ben 6000 euro…

  4. Massimo De capitani

    Bravo il problema è quante e dove trovo le colonnine per la ricarica se lo stato italiano si trova come al solito indietro rispetto agli altri paesi con la nuova tecnologia.E quanto sono i costi di manutenzione rispetto ai carburanti normali ?

  5. Andrea Cancilla

    Bel video spiegato molto bene… Non vedo attualmente questo gran beneficio nell'auto elettrica… Poca autonomia,quindi viaggi oltre i 200 km non si possono fare,tempi di ricarica lunghi e incognita sulla durata del pacco batteria e gli eventuali costi per la sostituzione… L'elettrico concepito in questo modo per me non ha senso.

  6. old fish

    Ma che bel futuro…….
    Rimpiango le vecchie uno turbo,delta hf,ferrari gtb,le moto a 2t,le sere fuori con gli amici reali non virtuali,i porno in videocassetta e portare a sviluppare il rullino di foto.

  7. Nicholas Soriano

    Ottima recensione veramente; siamo ai primi passi delle auto elettriche e per i prossimi anni le novità dalle case produttrici arriveranno a raffica … così chi compra un'elettrica oggi entro pochi anni si troverà proprietario di un dinosauro …. (!?) ….

  8. Massimo Danza

    sì un'ottima recensione. il "particolare" della ricarica rapida, la rende praticamente inutilizzabile "seriamente". E' un giocattolo, ben fatto ma dove non puoi programmare seriamente le esigenze di lavoro. Pensa mentre corri da un cliente che ti "blocca" la carica rapida per salvaguardare le batterie! ahahah! va beh aspettiamo ancora dai!

  9. Marco Moccia

    Si ma…200 km di autonomia col clima acceso?!?!?!?!? Siamo ancora indietro!!!! TESLA da 10 a 0 a tutti..ovvio il prezzo conferma la differenza tra quadricicli agli arbori…e l’auto avveneristica oramai da 10 anni come minimo che esiste ma nessuno ci arriva vicino!!! Nonostante Tesla abbia “donato” il progetto elettrico a tutte le case automobilistiche sennó erano tutte messe a pecora!!!!!!!!!!!⚡️🙈⚡️

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *